attività

Il nuovo annuario della Società Alpina Friulana mai così “In Alto” Giovedì 20 dicembre alle 11 la presentazione in sede

INALTO_2018_invitoEsce da 128 anni ma non è mai stato così nuovo. “In Alto”, la rivista della Società Alpina Friulana, storica sezione del Cai di Udine che si avvia a compiere 145 anni, debutta con una nuova veste e una nuova visione. Duecento pagine con articoli esclusivi, interviste, racconti, resoconti di ascensioni e di esperienze in montagna. Per la prima volta su carta ecologica certificata. Alessandra Beltrame, giornalista e scrittrice, succede a Francesco Micelli nella direzione della testata, edita dal 1890.

”In Alto” sarà presentato ai soci, alle autorità e alla stampa giovedì 20 dicembre alle 11 nella sede della Società Alpina Friulana in via Brigata Re 29 a Udine. Interverranno il presidente Saf Antonio Nonino, autori e protagonisti del volume.

Alcuni dei nomi e dei contributi presenti nell’annuario 2018: Lorella Franceschini, vice presidente generale del Cai, Roberto Simonetti, geologo e alpinista del Club Alpino Accademico Italiano, gli scrittori Enrico Camanni, Elisa Cozzarini e Giancarlo Pauletto. I ritratti di Giuseppe Blanchini e Sergio De Infanti, scomparsi quest’anno e ricordati da Giovanni Duratti, Silva Castellani e Luciano Santin. Ignazio Piussi per la penna dell’indimenticato Paolo Bizzarro. Le lettere di Giusto Gervasutti e i diari di Oscar Soravito. L’intervista a Mario Qualizza, il fortissimo prete alpinista che nel 1974 partecipò con De Infanti alla spedizione Saf che conquistò Cima Friuli in Pakistan. Saverio D’Eredità che si cimenta con il leggendario “Vano Nero”; la playlist dello scialpinista secondo Silvia Rossi; Irene Pittino che racconta la sua vita di rifugista, Christian Stocchi su montagna e nuove tecnologie, il reportage di Riccarda de Eccher dal Mountainfilm in Colorado, lo studio sul gallo forcello del fotografo Ermes Furlani e un racconto inedito di Leggimontagna 2018, il premio letterario promosso dall’Asca.

Il volume, impreziosito dalle foto di Ulderica Da Pozzo, si apre con la relazione “Una Saf sempre più in alto” del presidente, Antonio Nonino, titolo che allude al record di soci conseguito quest’anno (2400) e che si richiama alla foto di copertina: un’aquila, simbolo del Cai e della Saf, in volo sui monti friulani. Ricchissima la cronaca sociale, dalle scuole di escursionismo e alpinismo alla montagnaterapia, dai senior agli junior, dalle conferenze di cultura alpina alle rassegne di cinema anche nelle sei sottosezioni (Artegna, Palmanova, Pasian di Prato, San Daniele, Tarcento, Tricesimo). E si chiude con una chicca: la riproduzione della testata del primo In Alto, uscito nel gennaio del 1890.

Mai così tanto, mai così ricco. Mai così In Alto.

 

PRESENTAZIONE
Giovedì 20 dicembre, ore 11, Società Alpina Friulana
via Brigata Re 29, Udine

Seguirà un brindisi