Scuola di Escursionismo

testatasito2
La Scuola di Escursionismo, la prima in regione, nasce nel 2012. Organo tecnico della Commissione Escursionismo, organizza corsi per avvicinarsi alla montagna in sicurezza sia su sentieri e vie ferrate che in ambiente innevato. Propone inoltre continui aggiornamenti di carattere tecnico e culturale rivolti sia ai propri componenti che ad altri soci operativi nell’ambito escursionistico.

Attività proposte

Qui puoi trovare alcune foto delle attività della Scuola.

I nostri corsi sono rivolti ai Soci del CAI che desiderano acquisire conoscenze finalizzate alla pratica dell’attività escursionistica. La Scuola di Escursionismo della SAF ha lo scopo di formare i partecipanti ad una consapevole ed autonoma frequentazione della montagna, con la necessaria padronanza e sicurezza, sia su sentieri e vie ferrate che in ambiente innevato.

Per chi si avvicina alla montagna innevata frequentandola con l’ausilio delle racchette da neve: lezioni teoriche e uscite pratiche in montagna con le ciaspole, su itinerari che saranno scelti di volta in volta in funzione delle condizioni nivo-meteo.
Le uscite pratiche in ambiente prevedono un crescente livello di difficoltà sia per dislivello che per lunghezza dell’itinerario e tempi di escursione.

Programma,  Materiale

Rivolto a coloro che si avvicinano per la prima volta alla pratica dell’escursionismo o che hanno poca esperienza di montagna e vogliono imparare a conoscere questo mondo affascinante in tutti i suoi aspetti.
Le uscite pratiche in ambiente prevedono un crescente livello di difficoltà sia per dislivello che per lunghezza dell’itinerario e tempi di escursione.

Programma

Per chi già frequenta autonomamente la montagna o abbia frequentato un corso di escursionismo Base (E1) o in Ambiente Innevato (EAI1) e vuole apprendere le tecniche per affrontare sentieri attrezzati e vie ferrate in sicurezza.
Le uscite pratiche in ambiente prevedono un crescente livello di difficoltà sia per dislivello che per lunghezza dell’itinerario e tempi di escursione. Per le vie ferrate aumenteranno gradualmente anche le difficoltà tecniche.

Programma

  1. L’iscrizione al Corso è riservata ai Soci del Club Alpino Italiano, di età non inferiore ai 16 anni. Per i minori è richiesta, all’atto della presentazione della domanda, l’autorizzazione di entrambi i genitori ed è inoltre necessaria l’iscrizione al corso da parte di un parente maggiorenne.
  2. Tutti i partecipanti iscritti ai corsi saranno assicurati con la polizza infortuni prevista per i soci C.A.I.; si consiglia di scegliere, al momento dell’iscrizione al C.A.I., la combinazione che offre i massimali più elevati (per maggiori informazioni sulle polizze consultare il sito http://www.cai.it).
  3. L’escursionismo alpino è per sua stessa natura un’attività la cui pratica comporta rischi potenziali non eliminabili. L’iscrizione ai corsi implica la consapevolezza di ciò e l’accettazione dei rischi connessi alla pratica dell’attività svolta nelle lezioni ed esercitazioni.
  4. L’ammissione al corso è subordinata alla presentazione di un certificato medico valido per tutta la durata del corso e comprovante l’idoneità fisica del richiedente allo svolgimento di attività escursionistica. Per l’impegno fisico richiesto dalle attività escursionistiche si consiglia inoltre di seguire un adeguato ciclo di preparazione fisica.
  5. Le domande d’iscrizione vanno compilate sull’apposto modulo disponibile presso la segreteria o sul sito internet http://www.alpinafriulana.it ed il richiedente dovrà:
    • esibire la tessera C.A.I. in regola con il bollino dell’anno in corso;
    • allegare una foto tessera;
    • versare la quota d’iscrizione;
    • presentare un certificato medico di idoneità alla pratica di attività sportiva non agonistica.
  6. La quota di iscrizione comprende l’istruzione teorico-pratica, il materiale didattico e l’uso del materiale della S.A.F..
  7. In caso di non ammissione al corso per inidoneità o di ritiro prima della prima lezione verrà restituita l’intera quota di iscrizione, detratte le eventuali spese già sostenute. La quota già versata per l’associazione al C.A.I. non è in alcun caso rimborsabile.
  8. Ai partecipanti ai corsi si chiede puntualità e frequenza alle lezioni ed esercitazioni previste dai programmi. L’assenza anche ad una sola delle esercitazioni pratiche può comportare l’esclusione dai corsi.
  9. I corsi necessitano di equipaggiamento e attrezzatura adeguati. In particolare si richiedono scarponi adatti alla pratica escursionistica. Tutte le indicazioni relative ai materiali e l’equipaggiamento saranno date durante la prima lezione teorica di ogni corso, pertanto si consiglia di attendere sino a tale data prima di fare acquisti.
  10. Durante le esercitazioni pratiche gli allievi dovranno attenersi scrupolosamente alle disposizioni impartite dagli Accompagnatori.
  11. La Direzione, a suo insindacabile giudizio, si riserva la facoltà di escludere dai corsi, durante lo svolgimento degli stessi, gli allievi che non si attenessero al presente regolamento o che risultassero non idonei a proseguire il corso.
  12. Nessun rimborso verrà effettuato agli allievi che per qualsiasi motivo interrompessero il Corso o ne venissero espulsi per motivi disciplinari.
  13. La Direzione si riserva di variare i programmi dei corsi per motivi organizzativi o di condizioni ambientali o meteorologiche, dandone in ogni caso tempestiva comunicazione ai partecipanti.
  14. Le uscite delle lezioni pratiche saranno effettuate con mezzi propri.
  15. Alla fine del Corso, a coloro che lo avranno superato, sarà rilasciato un attestato di partecipazione.
  16. Per quanto qui non contemplato, valgono il Regolamento Nazionale della Commissione Centrale per l’Escursionismo del Club Alpino Italiano e lo Statuto della Società Alpina Friulana.
  17. Per la partecipazione al corso è richiesta l’accettazione del presente regolamento.

Chi siamo

V-1DX-67170-Scuola

I membri della Scuola di Escursionismo sono soci della Società Alpina Friulana o di altre sezioni del Sodalizio, di comprovata esperienza, conoscenza e preparazione tecnica nella pratica delle attività escursionistiche in ambiente alpino. Seguono periodicamente corsi di formazione e aggiornamento. In aggiunta alle iniziative di formazione interne alla SAF, ricevono il titolo dagli Organi Tecnici Centrali e Periferici del CAI, alle cui direttive si conforma l’attività, in modo da assicurare omogeneità didattica rispetto agli analoghi gruppi di altre sezioni del CAI e standard di preparazione certificati. I membri della Scuola sono suddivisi in Organico (titolati e qualificati CAI nella disciplina escursionistica) e Corpo Docenti (in formazione o comunque di supporto ai corsi organizzati dalla Scuola, o ancora titolati/qualificati in altre discipline CAI).

ORGANICO:
COLABOVE Maria Luisa (ANE) – Direttore
GINI Marco (ANE) – Vice Direttore
MORASSI Marco (AE)  – Segretario
BREDA Dimitri (AE-EAI-EEA-IS)
CIGNACCO Paolo (ANE-IA)
DEGANO Simonetta (ASE)
DI GIUSTO Giorgio (AE)
FURLANI Ermes (ASE-ONC)
MAIDA Riccardo (ASE)
MASOTTI Manuel (AE)
MIANI Massimilano (AE)
MICHELINI Nicola (ANE-INV)
MONAI Denis (ASE)
MONGIAT Bruno (AE-ONCN)
MONTICOLO Marino (ISA)
PASQUILI Piero (AE-EAI)
RIZZO Mauro (AC)
SABBADINI Enrico (ASE)
SPELAT Giancarlo (AE)


CORPO DOCENTI:

CAMPIUTTI Elio
DE MARCHI Livio (ONC)
GERVASIO RADIVO Gabriele
MORO Daniele (AINEVA)
NONINO Antonio (ONC)
PETTOELLO Serena

AC Accompagnatore di Cicloescursionismo
AE Accompagnatore di Escursionismo
AINEVA Associazione Interregionale NEve e VAlanghe
ANE Accompagnatore Nazionale di Escursionismo
ASE Accompagnatore Sezionale di Escursionismo
EAI Specializzazione AE Ambiente Innevato
EEA Specializzazione AE Vie Ferrate
IA Istruttore di Alpinismo
ISA Istruttore di Scialpinismo
INV Istruttore Neve e Valanghe
IS Istruttore Sezionale di Alpinismo
ONC Operatore Naturalistico e Culturale
ONCN Operatore Naturalistico e Culturale Nazionale