Commissione escursionismo

comm_escursionismo

La Commissione per l’Escursionismo ha lo scopo di promuovere la pratica dell’Escursionismo, al fine di diffondere sia una corretta conoscenza e frequentazione delle montagne sia la promozione e difesa dei loro ambienti naturali. Presenta quindi ogni anno un ricco programma di attività e di approfondimenti e con i suoi componenti propone uscite escursionistiche e ciclo-escursionistiche in vari ambienti e di diverse difficoltà.
Organizza, tramite la Scuola Sezionale di Escursionismo, corsi estivi ed invernali per promuovere tecnica e cultura della sicurezza in montagna.
Pubblica una newsletter aggiornata sulle uscite della CE e sul mondo dell’Escursionismo (qui per iscriversi-opzione “Escursionismo”)

Di seguito tutte le uscite CE ancora da svolgersi nel 2023:

ESCURSIONE SULLE ORME DI JULIUS KUGY (VAL SAISERA)

domenica 26 Febbraio 2023

Escursione con le ciaspe

EAI - Auto

Escursioni 2023

Val Saisera

Le Alpi Giulie  innevate, con i gruppi dello Jôf di Montasio, Jôf Fuart, Canin e Mangart ci attendono. La porta d’accesso a questo mondo è la Val Saisera. Proprio i luoghi tanto amati dalla figura poliedrica di Julius Kugy. I contrafforti che la delimitano, Jôf di Miezegnot e Jôf di Somdogna, permettono le belle escursioni con le ciaspole e consentono, di ammirare bellissimi panorami su questi giganti delle Alpi Giulie. La nostra escursione inizia lasciando le auto presso Rifugio Montasio, raggiungiamo la Malga Saisera (1.004m) e il sentiero 611 ci porterà al Rifugio F.lli Grego (1.389m). L’escursione prosegue in direzione del laghetto di Somdogna (sentiero Cai 651). Si raggiunge Sella di Somdogna e in leggera Salita nel bosco (sentiero Cai 609) raggiungiamo il ricovero battaglione Alpini Gemona (1946m); se le condizioni lo permettono e dopo la pausa, torneremo a malga Saisera.

Dislivello: + / – 500 m
Durata: 5 ore escluse le soste
Coordinatori: Michela di Tomaso (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

foto: www.youtube.com

ANELLO DELLA MALGA DI NEMES – DOLOMITI DI SESTO

domenica 12 Marzo 2023

Escursione con le ciaspe

EAI - Auto

Escursioni 2023

Escursione con le ciaspe

Dal Passo di Monte di Croce Comelico, si salirà seguendo il sentiero 131, raggiungendo Malga Nemes, e successivamente si proseguirà fino a Malga Coltrondo per chiudere l’anello e ritornare al Passo di Monte Croce Comelico. Oltre a godere di una splendida cornice tra verdi pascoli, da Malga Nemes è possibile ammirare tutto il gruppo delle Dolomiti di Sesto, in particolare si ha di fronte la Croda Rossa di Sesto. Infine da Malga Coltrondo è possibile ammirare un bel panorama su Padola e il Comelico e sulla vetta del Col Quaternà.

Dislivello: + / – 450 m
Durata: 4,5 ore escluse le soste
Coordinatori: Riccardo Maida e Mauro Flora  (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

foto: www.babytrekking.it

VIAGGIO ALLA SORGENTE – MTB

sabato 25 Marzo 2023

Cicloescursionismo (MTB)

MC/MC - Auto proprie

Escursioni 2023

Da Udine a Buja risalendo il Cormôr

La nuova stagione cicloescursionistica 2023 della SAF si apre come di consueto in pianura, con un itinerario che non delude mai: l’ippovia del torrente Cormôr fino alle colline del bujese. Partendo da Udine risaliremo il corso d’acqua costeggiandolo e a tratti attraversandolo. Percorreremo l’alta pianura e i colli morenici su strade battute, sentieri campestri e boschivi, ampie radure che liberano lo sguardo fino a farlo scorrere sul familiare orizzonte prealpino. Oltrepasseremo Colugna e Tavagnacco, Ara Grande e Colloredo di Monte Albano, per approcciare infine le prime alture di Buja. Raggiungeremo così le sorgenti del nostro torrente, che nasce a 250 mslm dalla confluenza di tre piccoli ruscelli sul versante nordest del Monte di Buja, nella frazione di Madonna. Dopo aver trovato i manufatti in pietra che nel XX secolo hanno racchiuso e incanalato i ruscelletti, potremo raggiungere le pendici meridionali del monte. Da qui saliremo fino alla graziosa pieve di San Lorenzo, con la sua raccolta borgata e i resti del ciscjelàt medievale.

Dislivello: + / – 300 m
Durata: 5 ore (totali 45 km)
Coordinatori: ANE Nicola Michelini, Francesca Coccolo, Erica Rizzo (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

foto: www.turismofvg.it

ANELLO DEL MONTE SABOTINO

domenica 26 Marzo 2023

Escursione

EE - Auto

Escursioni 2023

Tra Italia e Slovenia

Con partenza da Solkan in Slovenia, faremo una bellissima salita che, malgrado il dislivello contenuto, sarà in grado di emozionarci. Percorreremo un tratto della pista ciclabile dell’Isonzo ammirando il ponte ferroviario ad arcata unica più lungo del mondo, la mulattiera militare costruita dagli austroungarici durante la prima guerra mondiale, tra macchie di sommaco e una vista meravigliosa sul fiume Isonzo. Osserveremo i baraccamenti ottimamente restaurati; attraversando gallerie e una scalinata scavata nella roccia, usciremo sulla cima del Monte Sabotino. Prima di una sosta ristoratrice presso l’accogliente rifugio sloveno percorreremo la cresta soprastante e i resti delle trincee, da poco risistemati. La discesa avverrà percorrendo tutta la cresta di confine, verso la chiesa di Sv. Valentin di origine tardo medievale scendendo poi ripidamente verso Solkan dal versante opposto di salita.

Dislivello: + / – 580 m
Durata: 6 ore escluse le soste
Coordinatori: Simonetta Degano, Mattia Clemente (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

VENEZIA: L’ARSENALE ED IL SUO SESTIERE

sabato 1 Aprile 2023

Escursione

T - Treno

Escursioni 2023

Curiosità

Sarà molto piacevole passeggiare nel sestiere castello che è quello più orientale della città collegato alla terra ferma, in cui il numero di turisti si dirada sensibilmente e in cui gli spazi si fanno via via più ampi. Questa parte di Venezia è anche una delle più verdi, grazie ai grandi giardini della Biennale e altri sparsi lungo tutto il quartiere. Curiosando fra le calli troveremo la chiesa di Santa Maria Formosa o chiesa della Purificazione di Maria, la particolare libreria Acqua Alta e la chiesa di San Zaccaria. Ci soffermeremo sul fiore all’occhiello del Sestiere di Castello: l’Arsenale di Venezia. Vasta aerea dove, maestranze super specializzate producevano le imbarcazioni che hanno reso grande la Repubblica tanto in ambito militare quanto commerciale. Porremo sempre l’attenzione a capire meglio l’ambiente che ci circonda in una città così fragile.

Dislivello: + / – 0 m
Durata: 6 ore escluse le soste
Coordinatori: Michela Di Tomaso (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

foto: comunedivenezia.com

LAGO DI GARDA, UN FASCINO SENZA TEMPO

Data di inizio: sabato 22 Aprile 2023

Data di termine: domenica 23 Aprile 2023

Escursione/Cicloescursione

EE/EEA/MTB - Pullman

Escursioni 2023

Scegli la tua escursione fra sentiero, via ferrata e cicloescursionimo in MTB

Le montagne intorno a Riva del Garda formano una regione alpina veramente unica con un microclima speciale. Nella splendida cornice del Lago di Garda proponiamo un weekend in cui ciascuno può scegliere fra un’escursione, una via ferrata o pedalare con la mountain bike. La luce e i colori di lago e di montagna sono in grado di regalare panorami mozzafiato.

Coordinatori: Maria Luisa Colabove, Giorgio Di Giusto, Mauro Rizzo, Giancarlo Spelat, Nicola Michelini, Erica Rizzo (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

foto: www.clubaquilerampanti.it

MONTE CUCCO DA ARTA e SENTIERO NATURALISTICO DEL LANDER

domenica 7 Maggio 2023

Escursione

E/EE - Auto

Escursioni 2023

Geologia e Magia nelle Alpi Carniche

Escursione nella valle del torrente But nel cuore delle Alpi Carniche.

Partendo dal vicino cimitero e raggiunto il bivacco Lander, il giro A proseguirà fino alla cima del Monte Cucco, per salti e roccette e chiuderà l’anello per il bosco Faeit, mentre il giro B raggiungerà il belvedere affacciato sui Campanili del Lander per proseguire fino a Casera M. Cucco e ritorno.

Entrambi gli itinerari sono di grande interesse naturalistico-geologico, storico, per gli insediamenti romani, ma anche di tradizioni, per le sue malghe, gli alpeggi e leggende che volevano questo luogo popolato da streghe.

 

Dislivello: +/- 1100 m (A), +/- 700 m (B)
Durata: 8 ore  (A) – 5 ore (B) escluse le soste
Coordinatori: Itinerario A – Giorgio di Giusto, Marco Morassi; Itinerario B – Marina Pascolo, Elio Campiutti (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

PER I TRAIL DEL GEMONESE – MTB

sabato 20 Maggio 2023

Cicloescursionismo (MTB)

MC/BC - Auto proprie

Escursioni 2023

Monte Cuarnan e Sella Sant’Agnese

Le Prealpi gemonesi offrono agli appassionati della mountain bike una scelta quasi infinita di percorsi, per godere di una vista mozzafiato sulla pianura che fa spazio al Tagliamento e per cimentarsi in divertenti trail all’ombra dei boschi. Approfitteremo di entrambe queste caratteristiche che la zona offre e, partendo da Gemona, raggiungeremo Glesiute per imboccare intanto la salita a Malga Cuarnan (1.089 mslm), in gran parte asfaltata. Una volta arrivati ci aspetterà ancora un piccolo sforzo per raggiungere Ôrs di Cuarnan sotto il Ricovero Pischiutta, posto caro a chi pratica parapendio e da cui ci godremo il bellissimo panorama. A questo punto sarà il turno di Sella Sant’Agnese (430 mslm), che raggiungeremo attraversando i boschi e testando la nostra tecnica di guida su qualche trail fuoripista. Ci aspetterà in sella la graziosa chiesetta di Sant’Agnese, che ci lasceremo poi alle spalle per costeggiare il Monte Cumieli dal lato del Lago Minisini e riscendere a Gemona attraverso Ospedaletto.

Dislivello: + / – 1100 m
Durata: 5 ore (totali 30 km)
Coordinatori: ANE Nicola Michelini, Erica Rizzo, Francesca Coccolo (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

foto: camminabimbi.com

GO WITH THE FLOW – MTB

sabato 10 Giugno 2023

Cicloescursionismo (MTB)

MC/BC - Auto proprie

Escursioni 2023

Dal Faaker See al Flowgartner Trail

A pochi chilometri dal confine avremo l’occasione di unire il piacere del tour panoramico al divertimento e alla sfida tecnica in uno dei tanti circuiti per mountain bike della zona. Partendo dalla sponda orientale del Faaker See costeggeremo il lago in senso antiorario, attraverseremo Drobollach e il comune-mercato di Finkenstein per poi ritrovarci faccia a faccia con la rovina del vecchio castello risalente al dodicesimo secolo che, con la suggestiva Burgarena, domina lo specchio d’acqua sottostante. Poco sopra Altfinkenstein ci aspetta infine la discesa a serpentina con vista mozzafiato del Flowgartner Trail, imperdibile parco giochi delle due ruote.

Dislivello: + / – 800 m
Durata: 5 ore (totali 35 km)
Coordinatori: AC Mauro Rizzo, Francesca Coccolo, Erica Rizzo (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

foto: https://www.dronestagr.am

CRETA DI TIMAU e ANELLO DELLA CRETA DI TIMAU – ALPI CARNICHE

domenica 25 Giugno 2023

Escursione

E/EE - Auto

Escursioni 2023

Ripercorrendo i passi delle portatrici carniche

Giro ad anello che ci porterà a ripercorrere i passi delle portatrici carniche, passando accanto ad opere della Prima Guerra Mondiale. Dal centro dell’abitato di Timau risaliremo fino a Casera Pramosio, passando dal lago Avostanis per poi raggiungere Sella Avostanis e scendere attraverso prati verso Passo Pal Grande, e Casera Pal Grande di Sopra, concludendo infine l’anello a Timau.

Per l’ itinerario A, in aggiunta risaliremo fino in cima alla Creta di Timau per poi ricongiungerci col gruppo B nei pressi di sella Avostanis.

Dislivello: +/- 1350 m (A), +/- 1200 m (B)
Durata: 8 ore (A) – 7 ore (B), escluse le soste
Coordinatori: Itinerario A – Paolo Baiti; Itinerario B – Riccardo Maida, Mattia Clemente (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

FERRATA HANZOVA POT e MALA MOJSTROVKA

domenica 9 Luglio 2023

Escursione

EE/EEA - Auto

Escursioni 2023

Anello della Mala Mojstrovka da Passo Vrsic con via ferrata – Mala Mojstrovka

La Mala Mojstrovka è una piccola ma elegante montagna che si innalza sopra il passo del Vrsic, nella Slovenia nord-occidentale. Ha un aspetto ardito, se vista da nord, pur essendo una montagna un po’ in miniatura, rispetto ai colossi che le si ergono attorno (Razor, Prisojnik, Jalovec). Il modesto dislivello che si deve coprire dalla strada alla sua vetta ne fa una meta molto gettonata. Tra le due guerre mondiali, dal 1920 al 1943, per questa montagna passava il confine tra Regno d’Italia e Regno di Jugoslavia. La via normale di salita, che inizia dal passo Vrsic, transitava in parte in territorio italiano: per questo motivo gli alpinisti sloveni, per poter avere un accesso alla cima, attrezzarono questa via ferrata (Hanzova pot) che risale la parete nord della montagna, a quei tempi interamente in territorio jugoslavo.

Nel giro B, dal passo Vršič, risalendo le pendici orientali del gruppo delle Mojstrovke, ci porteremo, attraverso un ambiente severo di rara bellezza, tramite la via normale, alla cima della Mala Mojstrovka (2333m slm) dove il panorama si aprirà sul Prisojnik, sulla Škrlatica e quindi sul gruppo del Triglav ad est ed a sud sulla prosecuzione della catena culminante nel gioiello delle Alpi Giulie slovene, lo Jalovec. Un’escursione adatta ad escursionisti esperti per il terreno roccioso ed a volte sdrucciolevole che offrirà splendidi panorami sulle selvagge cime delle Giulie d’oltre confine.

Dislivello: +/- 750 m (A), +/- 670 m (B)
Difficoltà: EEA (A),  EE (B)
Durata: 5 ore (A) – 5 ore (B), escluse le soste
Coordinatori: Itinerario A – Paolo Cignacco, Nicola Michelini; Itinerario B – Elio Campiutti Giorgio Pilosio, Francesca Coccolo (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

MUCCA CHE TI PASSA – MTB

sabato 15 Luglio 2023

Cicloescursionismo (MTB)

MC/MC - Auto proprie

Escursioni 2023

Giro delle malghe di Sauris

Il piccolo paese di Sauris, Plozn nella lingua germanofona del luogo, è posto all’estremità occidentale delle Alpi Carniche. Un territorio isolato, custode di una cultura particolare e unica, legata all’isolamento nei tempi passati, di questa vallata dalle altre circostanti. Nella zona più settentrionale della vallata, alle quote più elevate della verde conca di Sauris, andremo a compiere il giro delle malghe. Il percorso non presenta criticità tecniche, ma tratti con pendenze che tempreranno le nostre gambe. Le fatiche tuttavia saranno ampiamente ripagate dai panorami a 360° su vasti prati, spettacolari viste sulle valli che via via attraverseremo, punteggiate di malghe e mucche al pascolo. L’itinerario mostra al meglio le bellezze della zona e delle casere, nelle quali all’occorrenza ci fermeremo per una rigenerante sosta che gratificherà anche il nostro palato.
L’uscita vedrà anche la partecipazione del Gruppo di Cicloescursionimo del CAI – Sezione di Bologna.

Dislivello: + / – 1350 m
Durata: 5 ore (totali 30 km)
Coordinatori: AE Marco Morassi, Erica Rizzo, Francesca Coccolo (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

foto: qbquantobasta.it

BIKE AND BRAIN – MTB

sabato 5 Agosto 2023

Cicloescursionismo (MTB)

MC/MC - Auto proprie

Escursioni 2023

Monte Rite e Museo delle Nuvole

In questo nostro variegato giro, con la formula bike&brain, all’impegno fisico ed emotivo per i panorami dolomitici aggiungeremo l’ingrediente “cultura”.

Pedaleremo fino al Monte Rite (2.183 mslm) dove, tra le rocce dolomitiche, incontreremo con stupore, in una straordinaria posizione ad alta quota, il Messner Mountain Museum Dolomites, il museo più alto d’Europa, chiamato appunto Museo nelle Nuvole.

L’itinerario, oltre alla visita del museo, ci darà l’impressione di essere in un mare di nuvole bianche, in cui la luce peculiare delle Dolomiti permetterà al nostro sguardo di spaziare su tutte quelle magnifiche cime che circondano il Monte Rite.

L’uscita vedrà anche la partecipazione del Gruppo di Cicloescursionismo “Ruote in Spalla” del CAI Sezione di San Donà di Piave.

Dislivello: + / – 1020 m
Durata: 5 ore (totali 23 km)
Coordinatori: AC Mauro Rizzo, Erica Rizzo, Francesca Coccolo (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

foto: venetoinside.com

SENTIERO ATTREZZATO ZANDONELLA e ANELLO DELLA VAL ZEMOLA

domenica 6 Agosto 2023

Escursione

E/EEA - Auto

Escursioni 2023

Due magnifici itinerari nel cuore del Parco delle Dolomiti Friulane

Escursione in Val Zemola, in un ambiente selvaggio e di grande valenza naturalistico-paesaggistica, passando alla base delle ripide pareti del gruppo del Monte Duranno. Partendo da Casera Mela, due avvincenti itinerari: Itinerario A, il sentiero alpinistico Osvaldo Zandonella, che attraversa in cresta l’ambiente aspro e impervio della Spalla del Duranno; Itinerario B, il percorso ad anello che tocca Casera Galvana, il Rifugio Maniago e Casera Bedin di Sopra, e si sviluppa attraversando splendidi boschi di faggi, abeti e larici.

Per tutti, assicurati incredibili panorami sull’intera valle e sul Monte Duranno!

Dislivello: +/- 1100 m (A), +/- 1100 m (B)
Difficoltà: EEA (A),  E (B)
Durata: 8 ore (A) – 8 ore (B), escluse le soste
Coordinatori: Itinerario A – Giorgio Di Giusto, Paolo Baiti, Mattia Clemente; Itinerario B – Marco Morassi, Marina Pascolo (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

CRETA FORATA e MALGA TUGLIA – DOLOMITI PESARINE

domenica 27 Agosto 2023

Escursione

E/EE - Auto

Escursioni 2023

Dolomiti Pesarine

Itinerario A: la Creta Forata (2462 m) è il monte più alto del gruppo delle Dolomiti Pesarine, situato a est del Monte Siera e del Creton di Tul, e a ovest del Monte Cimon. Lo raggiungeremo partendo da Cima Sappada, passando per il Rifugio Monte Siera, inoltrandoci per il suggestivo vallon della Creta Forata, contorniati da verdi prati e rocce dolomitici, per poi risalire, tra ripidi sentieri e roccette, fino alla cima dalla quale si godrà uno spettacolare panorama.

Itinerario B: Malga Tuglia (1599 m) si trova alle pendici dell’omonima cima, la raggiungeremo da Cima Sappada inoltrandoci da prima nel bosco e quindi uscendo alle pendici delle Pesarine. Sfiorando il Monte Geu ed il passo omonimo, scenderemo ai pascoli della casera. Il panorama si aprirà sulle montagne di Sappada e sul gruppo del Chiampizulon. Chiudendo il giro ad anello, rientreremo al punto di partenza. Escursione facile e gratificante adatta a tutti che permetterà di conoscere l’ambiente incantato alle pendici delle Pesarine e la pratica della monticazione in uno scenario di rara bellezza.

Dislivello: +/- 1250 m (A), +/- 400 m (B)
Difficoltà: EE (A),  E (B)
Durata: 7 ore (A) – 4 ore (B), escluse le soste
Coordinatori: Itinerario A – Paolo Baiti, Marco Morassi; Itinerario B – Elio Campiutti, Giorgio Pilosio (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

seconda foto: digilander.libero.it

CADINI DI MISURINA e TRE CIME DI LAVAREDO – DOLOMITI

domenica 10 Settembre 2023

Escursione

E/EEA - Pullman

Escursioni 2023

Itinerario A – Sentiero attrezzato Alberto Bonacossa
Itinerario B – Anello delle 3 Cime di Lavaredo 

Itinerario A: il Sentiero attrezzato Alberto Bonacossa offre un meraviglioso attraversamento del gruppo dei Cadini di Misurina in una splendida cornice paesaggistica arricchita dalla vista dell’omonimo lago. Il percorso è in parte attrezzato e si svolge con caratteristici saliscendi fra cime, guglie, campanili, torrioni e forcelle

 

Itinerario B: meraviglioso anello attorno alle maestose 3 Cime di Lavaredo. Un percorso che per tutto il tempo ci permetterà di ammirarle e di avere una vista anche sulle vette dolomitiche circostanti, come i Cadini di Misurina, la Torre di Toblin, il Monte Paterno,…

Dislivello: +/- 1200 m (A), +/- 500 m (B)
Difficoltà: EE/EEA (A),  E (B)
Durata: 7 ore (A) – 5 ore (B), escluse le soste
Coordinatori: Itinerario A – Maria Luisa Colabove, Giancarlo Spelat; Itinerario B – Riccardo Maida, Ermes Furlani (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

LO SPECCHIO D’ACQUA – MTB

sabato 16 Settembre 2023

Cicloescursionismo (MTB)

MC/BC - Auto propria

Escursioni 2023

Anello Lago Dimon – Monte Paularo – Casera Pramosio

Fantastico percorso ad anello con visuali che spaziano su tutta la Carnia e fanno perdere l’occhio su una miriade di cime. Partendo da Paluzza si raggiungono Treppo Carnico e Ligosullo per puntare poi verso Castel Valdajer. Da qui, su sterrato compatto e ben pedalabile, si comincia a salire verso il lago Dimon (1.852 mslm), raggiunto il quale si punta al Monte Paularo (2.043 mslm). La successiva discesa verso Casera Pramosio è quasi interamente ciclabile, ma richiede una certa attenzione. Dallo splendido pianoro della casera si segue la sterrata che scende verso Timau e poco prima di raggiungere la statale per Monte Croce Carnico si svolta a sinistra lungo la strada che corre parallela alla S.S. 52-bis e che riconduce a Paluzza.

Dislivello: + / – 1500 m
Durata: 6 ore (totali 33 km)
Coordinatori: AE Marco Morassi, Erica Rizzo, Francesca Coccolo (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

MONTE FLEONS e ANELLO DEL MONTE AVANZA

domenica 24 Settembre 2023

Escursione

EE/EEA - Auto

Escursioni 2023

Due splendidi itinerari alla scoperta delle meraviglie della Val Fleons

Il Monte Fleons costituisce la prima elevazione, partendo da Ovest, del gruppo che forma la giogaia del Fleons, posta sulla cresta di confine con l’Austria, proprio di fronte al versante settentrionale del Monte Avanza. Partendo da Pierabech, entrambi gli itinerari risaliranno la meravigliosa Val Fleons, oasi di bellezza e tranquillità.

 

Poi si divideranno, uno per salire i ripidissimi pendii di erba e roccia del Monte Fleons, l’altro per circumnavigare il Monte Avanza. Spettacolari le visuali su tutte le cime circostanti: Peralba, Pic Chiadenis, Crete Cacciatori…….solo per citarne alcune!

Dislivello: +/- 1400 m (A), +/- 1250 m (B)
Difficoltà: EEA (A),  EE (B)
Durata: 7 ore (A) – 7 ore (B), escluse le soste
Coordinatori: Itinerario A – Marco Morassi, Paolo Baiti; Itinerario B – Germano Romanin (UD CE – Commissione Escursionismo in collaborazione con la Sezione CAI di Forni Avoltri)

Iscrizioni non ancora attive.

ANELLO DEL MONTE PLANANIZZA

domenica 8 Ottobre 2023

Escursione

EE - Auto

Escursioni 2023

Alpi Carniche

Una bella e avventurosa salita in cui non ci faremo mancare proprio nulla. Partendo da Chiusaforte saliremo per il segnavia CAI 426, ripido e talvolta esposto, verso Forcella Patok per poi salire sulla panoramica vetta del Monte Plananizza (quota 1554 m). Nascosti tra i mughi, poco sotto la vetta, si trovano anche i resti di un osservatorio militare risalente alla Grande Guerra. Dopo essere ritornati sui nostri passi fino alla selletta presso il Colle Naurazis a quota 1352 m, andremo “fuori sentiero” ma su ottima traccia verso il luogo dello schianto di due aerei americani B24 di ritorno dalla Germania alle pendici del Monte Belepeit. Ascolteremo la storia direttamente dall’autore di un bellissimo libro sull’avvenimento, il Dr. Fabio Stergulz, che ci accompagnerà durante tutta l’escursione. Scenderemo poi verso l’assolato pendio di Stavoli Polizzi e poi a Chiusaforte per il sentiero CAI 425 intersecando una bellissima cascata e altri impluvi.

Dislivello: + / – 1200 m
Durata: 6 ore
Coordinatori: Simonetta Degano, Giorgio di Giusto (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

L’IMMAGINE DEL PARADISO – MTB

sabato 14 Ottobre 2023

Cicloescursionismo (MTB)

MC/MC - Auto propria

Escursioni 2023

Cicloescursione al Lago di Bled

Il celebre poeta sloveno France Prešeren scrisse di Bled: “Della provincia carniola, tanti sono i posti più famosi e conosciuti, ma nessuno così degno da portar sul viso l’immagine del Paradiso”. I paesaggi di Bled, con la pittoresca e iconica isola in mezzo al lago e il castello medievale sull’imponente sperone di roccia alle sue spalle, rientrano tra i luoghi più conosciuti e belli di tutta la Slovenia.

L’itinerario, oltre a toccare le dolci sponde del famoso lago di Bled (475 mslm), offre diversi spunti per una piacevole escursione in mountain bike godendo dei colori autunnali. Il nostro giro si sviluppa nei dintorni della città, sulla piana, così come sulle alture che circondano Bled, attraversando piccoli villaggi rurali, una sponda e l’altra del fiume Sava, donandoci vivaci scorci sulle vallate percorse.

Dislivello: + / – 950 m
Durata: 5 ore (totali 35 km)
Coordinatori: ANE Nicola Michelini, Erica Rizzo, Francesca Coccolo (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

foto: www.slovely.eu, foto di Urša Herak Rener

MAGICA SIARADE NELLE VALLI DEL NATISONE

domenica 5 Novembre 2023

Escursione/Cicloescursionismo (MTB)

E - MC/BC -Auto

Escursioni 2023

A piedi e in mountain bike fra storia e leggenda

Nelle giornate “d’Estate di Novembre” eccoci insieme per una  bella escursione ed un brindisi finale con degustazione di cibi tipici locali nelle Valli del Natisone.

Assieme agli escursionisti passeggeremo sul monte S. Martino (m. 965), che si trova sul territorio del comune di Grimacco ed ha preso il nome dalla omonima chiesetta costruita sulla sua sommità. Si trova in posizione strategica a poca distanza dal “passo di Luico/Livek” e fu, con tutta probabilità, un luogo di vedetta e di avvistamento, un “osservatorio” nel sistema difensivo locale già dai tempi più remoti. Lo conferma anche il fatto che la chiesetta costruita sulla cima, bellissimo punto panoramico, sia dedicata a S. Martino che è comunemente considerato un santo “militare” assieme a S. Michele Arcangelo e a S. Giorgio. Escursione seppur non con grandi difficoltà e pendenze, dà comunque il senso di una vera escursione per impegno e per ambiente circostante.

Il giro dei nostri mountain biker partirà invece dal ponte di S. Quirino, 5 kilometri dopo Cividale, confluenza di tutte le acque del bacino idrografico delle Valli e confine immaginario tra il friulano e lo sloveno. Pedaleremo lungo un percorso piacevole dal dislivello modesto che però nasconde passaggi molto divertenti attraverso numerose frazioni dei comuni di Pulfero e S. Pietro.

Ci riuniremo poi tutti assieme per una magica Siarade.

Dislivello: +/- 500 m (A), +/- 630 m (B)
Difficoltà: E (A),  MC/MC (B)
Durata: 4 ore (A), escluse le soste – 3 ore (23 km) (B)
Coordinatori: Escursione – Michela Di Tomaso; Cicloescursione – AC Mauro Rizzo, Erica Rizzo, Francesca Coccolo (UD CE – Commissione Escursionismo)

Iscrizioni non ancora attive.

seconda foto: larepubblica.com e CAI di Treviso

 

Foto e Programmi delle attività già effettuate

Di seguito  tutte le foto e i programmi delle attività della Commissione Escursionismo e della SAF già svolte nel 2023
Qui i link per quelle degli anni precdenti: 2017, 2018, 2019, 2020, 2021, 2022

 

Chi Siamo

All’ interno della Commissione per l’Escursionismo i Soci si sono alternati nella preparazione di itinerari e nel ruolo di “Direttori di escursione” ed alcuni di loro hanno ottenuto il titolo di Accompagnatori di Escursionismo e quindi l’abilitazione ad organizzare specifici corsi che dal 2000 vengono attivati con continuità e, dal 2013, si sono riorganizzati all’interno della Scuola di Escursionismo.

 

E’ insita nello spirito stesso della SAF l’attenzione verso il mondo della montagna, il mondo verticale, l’aggregazione dei Soci e la progettazione di esplorazioni, spedizioni, arrampicate ed escursioni. Questo spirito ha permesso al Sodalizio di offrire un contributo fattivo alla conoscenza dei territori, all’amalgama fra le genti, allo scambio di esperienze, specialmente in momenti storici particolari come quelli post bellici.

All’inizio del ‘900 le cronache riportano con enfasi ascensioni, arrampicate, aperture di nuove vie ed anche escursioni portate a termine dai Soci il cui numero andava aumentando, anche in virtù della più diffusa possibilità di accostarsi alla montagna.

Durante la lunga attività del Sodalizio nella Commissione Gite Sociali si è verificato un naturale fenomeno di alterne fasi di partecipazione alle iniziative tanto che nel 1960 si è costituito l’ESCAI (Escursionismo studentesco dei CAI) per affiancare anche i giovani alle escursioni e creare le basi per futuri Soci alpinisti. Dopo il sisma del 1976 ogni attività si è ovviamente fermata ed è per merito degli allora componenti la Commissione, Prof. Giuseppe Zuliani, Alessandro Mitri, Sergio D’Ecclesis, che si sono stilati nuovi calendari gite e organizzato campeggi per i ragazzi in collaborazione con l’ESCAI. Verso la fine degli Anni 80, nonostante il numero dei Soci fosse in aumento, un’ulteriore crisi nelle adesioni alle escursioni ha portato un gruppo di Soci a rivedere l’organizzazione della Commissione, esaminando le cause del fenomeno e dando un nuovo impulso alle attività.

Da allora l’attività escursionistica della SAF ha conosciuto un crescendo di adesioni che ha portato i Soci sui più spettacolari e remunerativi itinerari delle nostre montagne, come pure quelle dei Paesi confinanti e delle Dolomiti, spaziando anche su percorsi innevati con ciaspe e, in collaborazione con la Scuola di Alpinismo, su itinerari più impegnativi e gratificanti.

BAITI Paolo
CAMPIUTTI Elio
CIGNACCO Paolo (ANE-IA)
COLABOVE Maria Luisa (ANE) – Vicepresidente
DEGANO Simonetta (ASE)
DI GIUSTO Giorgio (AE) – Presidente
DI TOMASO Michela
FLORA Mauro (AE Em)
FURLANI Ermes (ASE)
MAIDA Riccardo (ASE) – Segretario
MANZINI Marco
MICHELINI Nicola (ANE-INV) – Responsabile materiali
MORASSI Marco (AE) – Tesoriere
PASCOLO Marina
PASQUILI Piero (AE-EAI)
RIZZO Mauro (AC)
SCODELLER Daniele
SPELAT Giancarlo (AE)
VENICA Stefano (ASE)

in formazione
CLEMENTE Mattia
COCCOLO Francesca
PILOSIO Giorgio
RIZZO Erica
TREVISAN Daniele

AC Accompagnatore di Cicloescursionismo
AE Accompagnatore di Escursionismo
AE Em Accompagnatore di Escursionismo Emerito
ANE Accompagnatore Nazionale di Escursionismo
ASE Accompagnatore Sezionale di Escursionismo
EAI Specializzazione AE Ambiente Innevato
EEA Specializzazione AE Vie Ferrate
IA Istruttore di Alpinismo
INV Istruttore Neve e Valanghe

I seguenti punti illustrano le regole e i criteri per la partecipazione alle attività. Sono riportati in ogni Programma di escursione:

1. La partecipazione all’escursione è subordinata all’iscrizione da effettuarsi nella sede della Società Alpina Friulana (qui di seguito SAF) agli orari di Sportello oppure con la procedura on-line dal sito http://www.alpinafriulana.it, al versamento dell’importo stabilito sul programma e all’accettazione del presente Regolamento. Iscrizioni via breve o via mail non hanno effetto.
2. Le iscrizioni devono perfezionarsi secondo le modalità al pto.1 entro la giornata del giovedì precedente l’escursione, salvo diversa indicazione definita sul programma. Le iscrizioni possono essere chiuse anticipatamente nell’eventualità si raggiunga il numero massimo di iscritti.
3. Al momento dell’iscrizione si deve dichiarare la condizione di socio o non socio.
4. La copertura assicurativa è definita in accordo alle normative del Club Alpino Italiano (CAI).
5. I minori dovranno essere accompagnati da persona garante e responsabile.
6. Il Direttore di Escursione ha la facoltà (e dovere) di escludere dall’escursione i partecipanti che per cause diverse (p.e. inadeguato equipaggiamento, precarie condizioni fisiche, inesperienza) non diano sufficienti garanzie al superamento delle difficoltà dell’itinerario, senza pregiudizio per loro stessi e per il gruppo.
7. La quota versata a titolo di caparra, non sarà rimborsata se non per cause imputabili alla SAF (p.e annullamento dell’escursione per cause di forza maggiore). Motivazioni personali che possano impedire la partecipazione (p.e. famiglia, lavoro, salute) non costituiscono requisito per detto rimborso.
8. La SAF si riserva la facoltà di annullare l’escursione in caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, oppure se si si presentino situazioni tali da pregiudicarne il buon esito. Inoltre è possibile che per necessità sia modificato l’itinerario dell’escursione stessa e la sua logistica (p.e. mezzi di trasporto).Nel caso di annullamento dell’escursione sarà restituita la quota versata; nel caso di modifica dell’itinerario e della logistica la quota sarà riparametrata, restituendo parte di quanto versato, se dovuto.
9. L’escursione sarà effettuata conformemente al programma, salvo eventuali variazioni comunicate durante la presentazione della stessa presso la sede SAF o modifiche decise dal Direttore di escursione qualora sorgano situazioni di precarietà e rischio per i partecipanti.
10. Chi si iscrive all’escursione è informato tramite il programma di dettaglio, oltre che dalla presentazione di questa presso la sede SAF nei giorni precedenti l’uscita, circa le caratteristiche dell’itinerario, le difficoltà e gli equipaggiamenti necessari, gli orari, il luogo di ritrovo, i mezzi di trasporto per il trasferimento; pertanto, nel caso in cui l’iscritto partecipi all’escursione, se ne assume la responsabilità.
11. L’escursione si intende tale dal luogo di partenza e di arrivo della stessa così come definito dal programma di dettaglio. Il trasferimento dal luogo di ritrovo al luogo dell’escursione e viceversa per il rientro, fanno parte del programma quando ci sia esplicita indicazione organizzativa.
12. Il partecipante, prima di iscriversi, deve leggere con attenzione il programma e valutare l’opportunità della propria iscrizione in base alle proprie capacità tecniche e al proprio stato di salute e allenamento fisico.
13. Ai partecipanti sono particolarmente richieste: puntualità al ritrovo, scrupolosità nel seguire le indicazioni del Direttore di Escursione ed Accompagnatori, prudenza, disponibilità e collaborazione.
14. Durante l’escursione si deve rimanere uniti alla comitiva evitando inutili ritardi, non si devono creare situazioni difficili per la propria ed altrui incolumità, non si devono lasciare rifiuti di alcun genere sui percorsi e/o luoghi di sosta.
15. Non è consentito ad alcuno, salvo autorizzazione, l’abbandono della comitiva o la deviazione per altri percorsi.
16. Per quanto qui non contemplato vale lo Statuto della Società Alpina Friulana.
17. Per la partecipazione all’attività è richiesta l’accettazione del presente Regolamento, da considerarsi parte integrante del programma della medesima.

In particolare, causa pandemia in corso e fino a nuove disposizioni, è fatto obbligo a tutti i partecipanti di conoscere ed osservare le qui allegate Note Operative e consegnare ad ogni Direttore di escursione il Modulo di autodichiarazione.

Area riservata